Covid19 e MUD 2020

Risulta attivo il sito predisposto da Ecocamere per la vidimazione virtuale dei FIR, e si trova qui: https://vivifir.ecocamere.it

vivifir

Nel sito anche chiarimenti e risposte a domande (sezione FAQ).

Finalmente…RegistroMUD è pronto da sempre per stampare i FIR su carta bianca.

Il formulario rifiuti è il documento di accompagnamento per il trasporto di rifiuti, definito dal D.M. Ambiente n. 145 del 1 aprile 1998.

I formulari d’identificazione dei rifiuti devono essere vidimati in una delle seguenti modalità a scelta dell’impresa:

  • presso gli sportelli della Camera di Commercio competente territorialmente (previo appuntamento da prendere sul sito)
  • a partire da lunedì 8 marzo 2021 sarà disponibile il servizio di vidimazione digitale dei formulari rifiuti, denominato Vi.Vi.Fir.

Il servizio, totalmente gratuito, consente di vidimare e stampare autonomamente i formulari di identificazione dei rifiuti; è pensato per rendere autonome sia le imprese che utilizzano i formulari di identificazione rifiuti in modo occasionale, che quelle che ne fanno un uso massiccio.
La vidimazione è gratuita.

Il Sistema camerale – con progetto e piattaforma Ecocerved – mette a disposizione un nuovo servizio denominato Vi.Vi.Fir (vidimazione virtuale del formulario) che offre l’opportunità di generare e vidimare autonomamente il formulario di identificazione del rifiuto, in modalità on line ed a titolo gratuito.

Il Servizio, rivolto ad Imprese, Enti e professionisti, è disponibile all’indirizzo https:\\vivifir.ecocamere.it e sarà accessibile con SPID, CNS E CIE dall’8 marzo 2021.

Funzionamento:

PRIMO ACCESSO
In fase di primo accesso il sistema verifica le credenziali nelle seguenti modalità:

  • per imprese: controllo carica di rappresentante legale mediante interoperabilità con registro delle imprese;
  • per Enti: invio PEC ad indirizzo istituzionale con richiesta di conferma livelli di delega;
  • per professionisti: interoperabilità con anagrafe fiscale (in corso di implementazione).

DELEGHE
Il legale rappresentante dell’impresa ha facoltà di delegare una o più persone interne o esterne, che a loro volta potranno subdelegare uno o più collaboratori.

MODALITÀ
Vi.Vi.Fir potrà essere utilizzato in duplice modalità:

online: – direttamente tramite il portale;
in cooperazione applicativa: – mediante interoperabilità con software gestionale dell’impresa.

1. ON LINE
Dopo l’accesso a Vi.Vi.Fir, si potranno generare:

Fascicoli virtuali

blocchi virtuali – identificati da codice a quattro lettere – all’interno del/dei quale/i verranno generati i formulari;
potranno essere creati uno o più blocchi virtuali in relazione alla differenziazione ed organizzazione dell’attività (ad esempio un blocco per struttura, per cantiere, o per camion);

Formulari

generati all’interno del/dei blocchi, con numerazione costituita dal codice del blocco oltre a numero progressivo, firmati digitalmente da Ecocerved, indicano in calce i riferimenti della vidimazione e QRcode per controlli e verifiche; resi disponibili in due copie formato PDF.

2. COOPERAZIONE APPLICATIVA
È possibile utilizzare la piattaforma Vi.Vi.Fir in cooperazione applicativa tramite interoperabilità con il software gestionale utilizzato dall’organizzazione.

Nella sezione, accessibili tramite un pulsante, saranno disponibili le informazioni utili per la predisposizione della necessaria estensione da parte delle software house.

Il modello di formulario generato è quello approvato con Dm 145/1998 e la vidimazione consiste in un numero univoco indicato in basso sul Fir affiancato da un QR Code che permette di identificare il soggetto che ha generato il formulario.

ViViFir non è comunque un’applicazione per compilare il formulario, che continua a rimanere cartaceo e con gli stessi dati da apporre nel formulario tradizionale e soprattutto non consente la gestione delle informazioni relative al reale uso del Formulario, la cui totale responsabilità ricade sempre in capo all’utilizzatore.

Questa soluzione è transitoria in attesa dell’avvio del Ren e del relativo sistema di gestione della tracciabilità dei rifiuti, tuttavia rappresenta una reale semplificazione, totalmente gratuita (con eliminazione dei costi per l’acquisto dei formulari cartacei) che permetterà di avere disponibili tutti i formulari di cui un’impresa necessita, già vidimati senza la necessità di doversi recare presso gli Uffici pubblici preposti a tale adempimento, il che in tempo di Covid19 non è male.

Questa modalità di gestione dei formulari si affianca (per ora) e non sostituisce il tradizionale formulario in carta chimica a in 4 copie autoricalcanti da vidimare che può quindi ancora essere utilizzato dalle imprese.